Il rifugio

La struttura originaria fu inaugurata nel 1923, con la presenza del Cav. Camillo Scarfiotti, la cui generosità permise la realizzazione del rifugio, al tempo dotato di 1 solo piano.

La successiva ristrutturazione, ha portato ad avere un camerone con 24 posti letto al primo piano e a un’ampia sala da pranzo al piano terreno con un terrazzo circondato da un meraviglioso panorama.

I servizi – in comune- sono situati al piano terreno, dotati di doccia con acqua calda, 2 wc e 3 lavabi.

 

Il rifugio Camillo Scarfiotti – veduta panoramica.
Il rifugio Camillo Scarfiotti e il “Pic del Mesdì”

Le camere

Disponiamo di 24 posti letto, tutti situati al primo piano del rifugio. I servizi sono situati al piano terreno.

Siamo attrezzati con materassi, coperte e cuscini. Per ragioni di spazio e di gestione non possiamo fornirvi la biancheria da bagno (asciugamani e teli doccia dovrete portarli), così come è diventato obbligatorio l’uso delle ciabatte personali per poter accedere alla zona notte. A causa delle nuove norme post Covid19 è una delle tante novità con le quali dovremo convivere per l’estate 2020.

Per il pernottamento è necessario avere un sacco a pelo o sacco lenzuolo. Oltre a questo sarà obbligatorio l’uso di un coprimaterasso / coprifedera monouso. Chi ne fosse sprovvisto potrà acquistarlo in rifugio al costo di 3.50€.

La cucina

Ingredienti semplici e genuini… la nostra ricetta per la bontà

Il nostro impegno è quello di offrirvi piatti semplici ma buoni, ricette tradizionali della Valle di Susa e delle zone alpine circostanti, oltre ai grandi classici della tradizione piemontese e italiana. Non troverete piatti raffinati o camerieri con il frac, ma speriamo di potervi convincere che una buona cucina, quando fatta con passione e interesse, vale più di tanto altro.

E poi… l’aria di montagna e il paesaggio favoloso, vi aiuteranno sicuramente a goder delle cose semplici e pure.